StepTb blog

Black Coffee Blues

  • Archivio

  • Categorie

  • Best albums

  • Best films

Taproot – Blue-Sky Research

Posted by StepTb su agosto 25, 2005

(Atlantic, 2005)
Album

A metà agosto 2005 è uscito (purtroppo abbastanza in sordina) Blue-Sky Research, terzo album sotto major dei Taproot.
Attesi al varco del terzo disco, quello della maturità, non hanno affatto deluso; o, meglio, non hanno deluso la critica specializzata: i fan difatti hanno rifiutato il cambiamento stilistico della band, rendendo il disco un flop commerciale, anche a causa della poca pubblicità di cui ha goduto.
Eppure Blue-Sky Research è senza dubbio una delle migliori uscite del 2005 nel campo del rock.
In questo lavoro Stephen mostra tutti i lati della sua eccezionale voce, intrecciando melodie emozionanti mescolate sapientemente ad esplosivi screamo alla Deftones (i quali ormai è palese siano loro ispirazione principale), mentre le chitarre risaltano si spostano finalmente in primo piano, e DeWolf si impegna ad abbandonare gli stantii stilemi nu-metal in favore di unesplorazione musicale ben più alternativa; e anzi, parlare dei componenti singoli è riduttivo, in quanto le tracce del disco hanno unanima propria, e in ciascuna di esse tutti gli strumenti ne sono cardine.

Le tracce Violent Seas, Lost in the Woods e Promise sono state scritte in collaborazione con Billy Corgan (leader degli Smashing Pumpkins), e si collocano tra le più riuscite perle dellalbum, grazie a delle splendide melodie emotive e fresche, assenti da sentimentalismi patetici e supportate da chitarre travolgenti (i riff) e avvolgenti (gli arrangiamenti). Promise è, delle tre, quella che porta in maniera più marcata limpronta di Corgan: un perfetto incrocio fra ballad sentimentale alla 1960s, post-grunge e alternative-rock alla primi 1990s.
La title-track, piazzata alla fine, è in realtà una medley di due pezzi, come suggerisce il titolo (anche se il primo pezzo in realtà funge da intro strumentale al secondo), e contiene sfuriate di rabbia e ritmiche frenetiche incastonate tra, ancora una volta, memorabili melodie.
Nightmare
è la loro espressione musicale dellalienazione post-industriale.
Alla base di Birthday, che pecca solo nellavere qualche debito di troppo con i cliché del pop-rock, cè la volontà di convogliare le melodie più catchy e radiofoniche in un alternative-rock contaminato da spruzzate nu-metal ed emo-core.
She e So Eager sono altri due splendidi vertici emotivi, e particolarmente in questi episodi colpisce molto la capacità del quartetto di trovare soluzioni melodiche talmente catchy e coinvolgenti seppur immerse in violenze chitarristiche dagli intrecci tuttaltro che banali, nonchè labilità ad usare gli effetti su voce e chitarra per particolareggiare ogni suono e arrangiamento.
April Suits cattura un puro groove rock, con una potente marcia che trascina lascoltatore, esaltandolo nel momento dellurlo “Fuck!“, pronunciato in modo spettacolare, per poi scaraventarlo in unaltro chorus catchy e memorabile.
Lopener I Will Not Fall For You è un esaltante inno a pensare con la propria testa, e introduce lalbum con una commistione di riff chitarristici nu-metal e melodie derivanti dallemo-core e dal grunge.
Il primo singolo Calling è anche, inspiegabilmente, il pezzo meno interessante di tutto lalbum, a causa di una fusione anche eccessivamente piatta e prevedibile di pop, alternative-rock e post-grunge.

Lalbum, nel complesso, è non solo stilisticamente anni avanti rispetto alla maggioranza dei dischi rock contemporanei (specie se confrontato con le stucchevoli uscite dellemo e del nu-metal più modaioli), grazie alla propria vasta gamma di contaminazioni musicali, ma è anche un disco nel quale i brani si fanno notare positivamente dal primo allultimo, coinvolgendo tutti in modo stupefacente grazie ad un songwriting tanto melodico e catchy quanto ispirato (anche nei testi, ricercati ed emozionanti agli stessi livelli della musica).

Se con il precedente Welcome i Taproot avevano scritto uno degli ultimi convincenti album del filone nu-metal, con Blue-Sky Research gettano una nuova luce anche su quel lavoro, che ora appare un po come il canto del cigno di quellintero movimento musicale.
Quindi i Taproot, di fatto, uccidono simbolicamente il movimento che li ha creati, che li ha portati in classifica, e che hanno percorso fino ad oggi; con Blue-Sky Research mostrano a tutti una nuova strada da seguire. Perché, se ormai il nu-metal così come era stato definito sta morendo, bisogna raccoglierne le intuizioni e creare qualcosaltro.
Il “nuovo rock” che incarnano ora i Taproot va quindi a braccetto con altre nuove proposte musicali nate negli ultimi tempi, come quelle dei Chevelle e degli A Perfect Circle. Adesso bisogna solo sperare che levoluzione continui, e che simili nuovi sound (che hanno assimilato in sé Tool, Korn, Deftones e Incubus, e nel caso specifico dei Taproot fortemente influenzati dallultimo post-hardcore) ispirino altre band.

In particolar modo, i Taproot farebbero meglio a slegarsi dalla Atlantic (che già in passato ne ha limitato pesantemente le idee e le potenzialità), e trovare un produttore dotato che sappia togliere loro quella “patina catchy” che è lunica grande pecca di questo lavoro, sguinzagliando del tutto la loro creatività su un nuovo album, il quale potrebbe rivelarsi una piccola rivoluzione.

Purtroppo, il fatto che il disco sia stato rifiutato dal pubblico e stroncato da svariati critici, mostra la cruda realtà, ovvero che la maggior parte degli ascoltatori non era affatto favorevole ad un cambiamento simile, e di conseguenza non ha assolutamente compreso il talento stilistico e melodico della band.


7/10

Annunci

2 Risposte to “Taproot – Blue-Sky Research”

  1. Joe69Natta said

    Nonna Rolanda (o Rollanda per chi si fa le canne) vi saluta e si complimenta per il blog assieme a Joe Natta

  2. MSBweb said

    Ricambio i complimenti ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: