StepTb blog

Black Coffee Blues

  • Archivio

  • Categorie

  • Best albums

  • Best films

Team Sleep – Team Sleep

Posted by StepTb su ottobre 4, 2005

(Maverick, 2005)
Album


Uno dei progetti dal parto più difficile degli ultimi 10 anni, i Team Sleep nascono ufficialmente come progetto parallelo elettronico di Chino Moreno nel periodo delle registrazioni per quello che diventerà l’album White Pony.
Uno dei primi pezzi composti dai Team Sleep (per il momento comprendenti solo Chino e il DJ Crook) è la bella Teenager, che però poi finisce (fortunatamente per i Deftones) proprio su White Pony.
La prima vera testimonianza della band l’abbiamo quindi con l’inclusione della strumentale elettronica The Passportal nella colonna sonora del film Matrix Reloaded, mentre una versione della stessa con in più la voce di Chino viene fatta circolare nel web sotto il nome di Apollonia.
Nel 2001 Chino raggruppa la line-up definitiva della band, chiamando membri provenienti da gruppi alternativi non molto famosi nonché un suo vecchio amico, Todd Wilkinson, alla chitarra (mai stato in una band prima di quel momento).
Verso il 2002 è finalmente pronto un album dei Team Sleep, tra le cui tracce sono presenti Mercedes (singolo promozionale che viene fatto passare per radio), Death By Plane (per cui viene registrato un videoclip scaricabile dal sito del gruppo) e Kool-Aid Party (una collaborazione con Mike Patton). Ma proprio quando Chino sta per pubblicare l’album, scopre che tutto il materiale è già scaricabile senza problemi da Internet, e infuriato decide di annullare l’uscita del disco.

Nel 2003 il progetto sembra finito, dato che Chino si concentra sul nuovo omonimo album dei Deftones (in cui peraltro sono presenti due tracce elettroniche di matrice Team Sleep), ma poco più tardi si trova nuovamente con Wilkinson e gli altri per registrare.
Nel 2005 esce così finalmente questo omonimo primo lavoro dei Team Sleep (posticipato dalla Maverick di 6 mesi perché si aspettavano di peggio e non erano pronti con la promozione, cosa che ha dato un certo fastidio a Moreno).
Tutti i pezzi sono versioni rifatte e riarrangiate dei pezzi scritti tra il 2002 e il 2004, e il sound originale del gruppo (l’elettronica) è virato verso un alternative rock che si fonde abilmente con spunti elettronici, trip-hop, dream-pop, dark-wave e ambient.
Su tutte spiccano il contagioso mood dell’opener Ataraxia, il primo singolo Ever (sognante e malinconico), il trip-hop di Princeton Review, la trascinante Blvd. Nights (l’unico pezzo che in qualche misura suona uscito dai Deftones) e la cupa Live From The Stage.
Il difetto principale però è che in questo disco, per un fattore o per l’altro (impegni, split, lontananza), c’è assai poco di Chino; i vocalist Rob Crow e Mary Timony appaiono difatti su sei tracce complessive (di cui quattro non vedono Chino nemmeno alla seconda voce), delle quali spicca davvero solamente Tomb Of Liegia (condotta magistralmente dalla voce della Timony, dai beats trip-hop e da un pianoforte minimale). Senza contare le strumentali. Ma, se questo elemento può facilmente scoraggiare i fans dei Deftones e della voce di Chino, da un’altra parte incoraggia chi ascolta sonorità elettroniche e ambient-rock ma digerisce difficilmente i Deftones.
A livello puramente musicale la proposta è, a conti fatti, un piccolo punto interrogativo: spesso si ha la netta sensazione di stare ascoltando un lavoro maturo, coinvolgente, emotivo; ma analizzando l’album nel suo complesso si nota la mancanza di un qualcosa davvero di spicco. Perché è senza dubbio apprezzabile un disco malinconico e molto d’atmosfera come questo, ma da un progetto che ha fatto così tanto parlare di sé ci si aspettava decisamente qualcosa di più notevole e meno dispersivo.


6.5/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: