StepTb blog

Black Coffee Blues

  • Archivio

  • Categorie

  • Best albums

  • Best films

Muse – The Resistance

Posted by StepTb su settembre 16, 2009

Warner Bros./Helium 3 – 2009
Album

Nel nuovo album The Resistance, registrato nei pressi del Lago di Como, i Muse imitano i Queen in maniera spesso tanto esagerata da sembrare parodistica (specie in United States of Eurasia); il guaio è che al contrario la band si prende terribilmente sul serio, come dimostrano le citazioni di musica classica molto più presenti del solito (Collateral Damage, l’outro di United States of Eurasia, è basata sul Notturno Op. 9 No. 2 di Chopin, mentre in outro a I Belong to You è presente una breve reinterpretazione dell’aria Mon cœur souvre à ta voix), ma soprattutto la suite finale di rock sinfonico Exogenesis, divisa in tre tracce e accompagnata dall’EdoDea Ensemble del violinista Edoardo De Angelis.
Oltre all’interessante sezione finale, pur minata da pretenziosità mutuate dal prog-rock sinfonico dei 1970s, vi sono momenti più intensi e credibili, rappresentati da Guiding Light (che rallenta i ritmi anabolizzati dei loro hard-rock classici per intonarsi ad una certa maturazione anagrafica), MK Ultra (liquida parata di tutti i marchi di fabbrica del trio) e l’opener Uprising (con una serie indovinata di hook armonici e melodici).
Completano la tracklist due episodi trascurabili come Unnatural Selection (sorta di medley non ufficiale di New Born e Citizen Erased, ma priva di freschezza sonora e rafforzata ancora una volta nei melodrammi queeniani) e Undisclosed Desires (mediocre momento catchy-ballabile che potrebbe tranquillamente figurare tra le tracce prodotte da Timbaland per l’ultimo album di Chris Cornell).
L’anima kitsch della precedente release Black Holes and Revelations viene stavolta mascherata dietro a più alti atteggiamenti neoclassici, ma risulta ancora presente e condizionante il songwriting di Bellamy.

5.5/10

Advertisements

2 Risposte to “Muse – The Resistance”

  1. Come li odio, come li odio, come li odio…

  2. Io lo preferisco decisamente al precedente.Le uniche due che ripudio sono USoA e Undisclosed Desires. Oscene.Non mi convince ancora I Belong To You, mentre il resto mi ha entusiasmato. E pensare che li davo per morti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: