StepTb blog

Black Coffee Blues

  • Archivio

  • Categorie

  • Best albums

  • Best films

Kylesa – Spiral Shadow

Posted by StepTb su dicembre 29, 2010

(Prosthetic, 2010)
Album

Nel 2010, i Kylesa pubblicano il loro quinto album Spiral Shadow (sempre per la Prosthetic).
Il disco segna un deciso passo in avanti verso l’abbandono delle sonorità metalcore degli esordi, e l’incorporamento di soluzioni più melodiche, mutuate dall’aprirsi all’assorbimento di influenze alternative-rock da Sonic Youth e proseliti, che già in Static Tensions erano presenti specialmente nelle linee vocali di Laura Pleasants.
L’album è nel complesso minimamente inferiore al precedente, perché non ha il coraggio di abbracciare in maniera coesa e costante tale approccio, e sceglie invece la via meno indolore del dedicare metà delle tracce alla nuova ricerca sonora, e l’altra metà ad accontentare i fan del loro periodo più hardcore. L’album difatti si apre con sparate hardcore-sludge furenti come Tired Climb (che si apre con tappeto di percussioni e fraseggi orientali di chitarra, prima dell’esplosione di distorsioni), l’abrasiva e rumoristica Cheating Synergy, la più lunga Drop Out (che inizia con tessiture post-metal alla Isis, e apre una parentesi di sole percussioni violentemente tribali prima del finale), e l’acida Crowded Road (aperta e chiusa da riff portanti che imitano Unknown Awareness, e spezzata da una parte centrale di fraseggi heavy-psych mediorientaleggianti su rimbombo percussivo delle due batterie), che aggiungono nuove idee allo stile del precedente disco, ma non ne eguagliano la potenza brada.
Il cambio di rotta arriva con la catchy Don’t Look Back, sostanzialmente un grunge noise sullo stampo dei primi The Smashing Pumpkins, ma trasfigurato da ritmi rallentati e pesantezza massiccia delle chitarre.
Dopo tale punto di svolta, l’album decolla realmente grazie a Distance Closing In (in cui strofe atmosferiche e minacciose con cantato recitato, quasi in stile new wave, di Phillip Cope, si alternano al chorus violento e sincopato, cantato dalla Pleasants), To Forget (con canto della Pleasants in stile Sonic Youth mentre le chitarre sfornano riff sludge alla Baroness e le batterie trafiggono di battiti l’impasto sonoro), Forsaken (su ritmica marziale, con riff alla Black Sabbath, cantilena vocale da notte di Halloween, sample rumoristici, arpeggi funebri), e si sublima nei 5 minuti dell’ambiziosa e ipnotica title-track (che si apre con fraseggi chitarristici hard-rockeggianti e psichedelici, su base percussiva quasi esotica, cui segue strofa melodica con cantato femminile avvolto da arpeggi liquidi e riverberati, che poi restano come tappeto anche alla successiva ripresa dei fraseggi heavy-psych iniziali, prima della breve esplosione di un riff distorto, sospensione del ritmo, e ripresa della strofa stavolta su tappeto sludge, con nuovo travolgente fraseggio di chitarra, e infine coda di puro heavy metal).
I due minuti della vivace Back and Forth, affogati in strati di chitarre effettate, sono gli unici non convincenti di questa svolta più melodica e alternativa, ma vengono abbondantemente riscattati dalla conclusiva Dusted, un magnifico alternative-rock immerso in un’atmosfera di malinconia esistenziale, che, nonostante il suo essere completamente diverso dal resto del repertorio della band, si colloca tra i loro capolavori grazie alla cura nel portare alla massima espressività gli accordi distorti, il canto sommesso di Cope, le parti di chitarra (che passano da arpeggi angelici su basso distorto a fraseggi sofferenti in cerca di una catarsi salendo in acuto per poi implodere nel finale).

7.5/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: