StepTb blog

Black Coffee Blues

  • Archivio

  • Categorie

  • Best albums

  • Best films

Funny People

Posted by StepTb su marzo 3, 2011

Judd Apatow, 2009
USA 146′ col.

Con Funny People (2009), Apatow compie un balzo ormai annunciato verso il dramma, o meglio verso una sua particolare e personale rivisitazione del cinema drammatico. Pur zoppicando qua e là, inserendo momenti non del tutto convincenti, e allungando il tempo con autoindulgenza oltre il necessario (146 minuti), il regista e sceneggiatore riesce a comporre un interessante, complesso e “liquido” mosaico di rapporti umani.
La prima metà si regge su di un’idea vista già altre volte, ovvero la notizia di una malattia forse mortale che arriva a colpire la vita di un uomo ricco, egocentrico e cinico (George Simmons), facendogli riesaminare la propria vita alla luce di una disperazione che lo porta finalmente a capire l’importanza di non sentirsi soli. Il colpo di genio di Apatow è quello di non solo inserire tale quadro all’interno del mondo dei comici americani (per la maggior parte stand-up comedians in gavetta che sognano di fare il grande salto), ma di costruire una rete di rapporti per nulla banali tra uno di essi ancora alle prime armi, Ira Wright, i suoi coinquilini già un minimo affermati, e un’ormai affermata celebrità, quest’ultima lo stesso Simmons cui viene diagnosticato il malanno. Il contrasto tra il mondo delle battute comiche, la triste situazione di Simmons, il suo patetico cercare consolazione nel rapporto “lavorativo” con Wright, e il colpo basso di Wright nel prendersi la rivalsa sui propri coinquilini abbandonandoli per Simmons resta il quadro più convincente dell’intero film.
Gli scricchiolamenti arrivano al giro di boa, prima con il momento melodrammatico spigoloso della visita a casa Simmons da parte della sua ex Laura, e poi con lo spostamento netto dell’azione all’interno della famiglia di Laura, ora sposata con Clarke e madre di due figlie. In questo nuovo quadro, nonostante la riuscita gestione della guarigione dalla malattia che lo anticipa (palpabile e realistica la sensazione di smarrimento da parte di Simmons, che si era ormai convinto della propria dipartita e ora non ha più punti di riferimento), si assiste ad un triangolo amoroso piuttosto trito e terminante con un banale cliché (la donna “sceglie” tra i due), ravvivato unicamente dalla presenza dell’estraneo e incompatibile Wright, che ora non solo si sente un intruso ma inizia anche a disprezzare Simmons. Lungi dal proporre un’idealistica redenzione, scongiurata la malattia Simmons torna progressivamente a comportarsi come in precedenza, e Wright torna dai suoi coinquilini. Apatow non riesce a fare a meno di inserire qualche tipico litigio e confronto uomo-donna alla Knocked Up (sia tra Simmons e Laura, che tra Wright e Daisy), così come non se la sente di terminare la storia su una nota dolente (finendo per scegliere una conclusione all’insegna dell’amicizia), ma allo stesso tempo riesce ad inserire riferimenti all’era del web 2.0 e alla musica indie in maniera molto meno forzata e più naturale rispetto ai suoi lavori precedenti, e si lascia alle spalle un certo “obbligo” di rientrare nel genere della commedia che in essi si percepiva limitare alcune sue scelte. Approda così ad un apprezzabile, anche se non del tutto convincente, risultato più autoriale, “libero” e multisfaccettato, ricordante per molti versi le commedie complesse di Hal Ashby.
Adam Sandler (ingrassato e invecchiato rispetto ai suoi anni d’oro) e Seth Rogen sono stati scelti e sfruttati con intelligenza.
Brendan O’Brien è tra i co-produttori.

7/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: